Un mondo intorno a noi

Da Lignano si raggiungono in pochissimo tempo splendide città d’arte come Trieste, capoluogo dell’omonima provincia e della Regione Friuli Venezia-Giulia ponte tra l'Europa occidentale e centrale, dove si incontrano caratteri mediterranei e mitteleuropei.

È un importante snodo ferroviario e marittimo. Il suo porto, posto nel cuore del continente europeo, fu il principale sbocco marittimo dell'Impero Asburgico. Oggi è uno snodo internazionale per i flussi di scambio terra-mare tra i mercati dell'Europa centro-orientale e l'Asia.

Udine: capitale della regione storica del Friuli, abitata dal neolitico, accrebbe presto la sua importanza grazie al declino di Aquileia prima e Cividale poi,

Importanti siti archeologici come Aquileia, con il fascino unico della Basilica paleocristiana con i mosaici pavimentali famosi in tutto il mondo.

San Daniele del Friuli ricca di testimonianze d’arte e famosa per il prosciutto crudo che solo qui si produce.

A breve distanza si trova Spilimbergo dove ha sede la Scuola Mosaicisti del Friuli che, tra le numerose opere prodotte e sparse per il mondo, ha firmato la Saetta Iridescente, esposta nella stazione metropolitana di Ground Zero a New York.

Palmanova, unica nel suo genere perché la sua pianta è geometricamente perfetta, a tal punto da sembrare quasi “non umana” nella sua visione dall’alto. E’ a forma di stella a nove punte.

Gorizia, punto focale di congiunzione fra il mondo latino, slavo e germanico. La componente italiana si articola in massima parte in due grandi realtà linguistiche e culturali, quella friulana, originaria della città, e quella giuliana, dovuta al passato asburgico di Gorizia e ad un'antica immigrazione, risalente agli albori dell'età moderna e protrattasi fino al secondo dopoguerra (alimentata in gran parte, quest'ultima, dagli esuli provenienti dall'Istria e dalla Dalmazia).

In provincia di Pordenone, a Sesto al Reghena, si trova una abbazia benedettina con affreschi medievali di scuola giottesca mentre l’epoca longobarda rimanda necessariamente alla città ducale e capitale del Regno Longobardo: Cividale del Friuli con il suo monumento più conosciuto, il Tempietto Longobardo (Cividale è stata scelta per ospitare il rinomato Festival culturale della cultura mitteleuropea, il Mittelfest).

Il complesso lagunare di Grado e Marano si estende per circa 16.000 ettari tra la foce dell'Isonzo e quella del Tagliamento; l’intero sistema si è formato fra il 400 e il 600, ed e' protetto dal mare da un cordone di dune più o meno coperto da una vegetazione di alberi, erbe e arbusti.

loading Loading ...